martedì, Marzo 5, 2024
الرئيسيةSaluteBromelina: A cosa serve? Fa male? Proprietà e benefici dell'altra faccia dell'ananas.

Bromelina: A cosa serve? Fa male? Proprietà e benefici dell’altra faccia dell’ananas.

Mi chiamo Federica Favale: Personal Trainer, Coach Online, FitModel, Titolare e Responsabile Commerciale dell’azienda AF Nutrition ( http://www.afnutrition.it ) , Blogger ( https://federicanuovo.blogspot.com/ ) e Mamma. Email: [email protected]  INSTAGRAM: ( federica_af_nutrition) https://www.instagram.com/federica_af_nutrition/?hl=it    FACEBOOK: ( Federica Favale)  https://www.facebook.com/federica.favale.71/

La BROMELINA è una sostanza che si ricava dalla polpa e dal gambo dell’ananas, una pianta della famiglia delle BROMELIACEE,originaria dell’America Meridionale. Bromelina è un termine generico che si riferisce a due enzimi PROTEOLITICI, cioè in grado di degradare le proteine in aminoacidi. Sono due enzimi,appunto, uno si ricava dalla polpa e uno dal gambo e la quantità maggiore di enzima è contenuta proprio nel gambo. La Bromelina viene venduta sia come farmaco che come integratore sotto forma di capsule,compresse, polveri,pomate e creme. La bromelina fu isolata chimicamente alla fine dell’800 e introdotta come principio terapeutico nel 1957. Negli anni gli studi su questa sostanza sono molto aumentati mettendone in luce le svariate proprietà e i possibili impieghi.

PROPRIETA’ DELLA BROMELINA:

ATTIVITA’ DIGESTIVA:facilita i processi digestivi soprattutto delle proteine(attività proteolitica) anche in associazione a papaina e/o tripsina per contrastare i disturbi legati ad una digestione troppo lenta in particolar modo dopo un pasto ricco di proteine e in casi di carenza enzimatica.

ATTIVITA’ ANTICOAGULANTE, FIBRINOLITICA, ANTIEDEMATOSA E ANTIFIAMMATORIA: alcuni studi dimostrano che la B. è ingrado di influenzare la coagulazione del sangue degradando la fibrina e quindi dissolvendo il coagulo. Facilita,inoltre, il drenaggio dei liquidi diminuendo la stasi venosa. Viene altresì impiegata nella cura di trombofebliti anche prima e dopo interventi di asportazione di vene varicose. Dal 1964 viene anche impiegata per la cura dell’osteoartrite. E’ utile nel promuovere la guarigione di piccole lesioni muscolari e nel diminuire i tempi di guarigione e il dolore post operatorio.

TRATTAMENTO DELLA DISMENORREA: è stata utilizzata con successo nel trattamento della dismenorrea(mestruazioni dolorose) per un probabile effetto rilassante sulla muscolatura liscia.

CONTRIBUTO ALLE TERAPIE ANTIBIOTICHE:la B. può migliorare l’assorbimento di alcuni antibiotici potenziandone l’effetto. Il suo utilizzo si è dimostrato efficace nelle cura di polmoniti,bronchiti,pielonefriti e infezioni cutanee da staffilococco.

USO TOPICO PER FERITE ED USTIONI: favorisce la riduzione del dolore nelle ferite e ustioni.

TRAUMI SPORTIVI: anche in ambito sportivo vengono sfruttate le proprietà antinfiammatorie e antiedemigene della bromelina.Uno studio del 1960 riguardante i pugili dimostrò come un’integrazione con questa sostanza accelerò la guarigione da ecchimosi e tumefazioni. Inoltre è indicata nel trattamento di vari traumi sportivi come contusioni, stiramenti,contratture e strappi.Sembra anche efficace nel migliorare la funzionalità muscolare dopo attività fisica intensa.

CELLULITE E SOVRAPPESO:la bromelina viene utilizzata anche per il trattamento della cellulite caratterizzata da ristagno di liquidi,infiammazione e depositi di grasso sottocutaneo che presenta il caratteristico aspetto a buccia d’arancia. La bromelina grazie alle sue capacità antinfiammatorie,di drenaggio dei liquidi e di normalizzazione del tessuto cutaneo e sottocutaneo può contribuire alla cura e alla prevenzione di questo inestetismo. Viene consigliata anche ai soggetti in sovrappeso, soprattutto quando la ritenzione idrica rappresenta la causa dell’aumento corporeo.

CONTROINDICAZIONI:

Le persone allergiche all’ananas dovrebbero evitare integratori che contengono il gambo dell’ananas o la bromelina. E’ sconsigliata anche in presenza di ulcera gastrica o duodenale. Inoltre l’assunzione di bromelina in caso di terapie che incidono sulla fluidità del sangue va valutata con consulto medico.

QUANDO ASSUMERE LA BROMELINA: 

Per sfruttare al meglio la sua attività antinfiammatoria va assunta lontano dai pasti.

Come enzima digestivo va assunta dopo i pasti.

In quanto enzima , la concentrazione di bromelina viene espressa in unità enzimatiche, che indicano la capacità dell’enzima di digerire una determinata quantità di proteine. Non è semplice, però, stabilire il dosaggio efficace di bromelina perchè variando le unità enzimatiche varia anche l’attività della bromelina. Normalmente i dosaggi tipici variano tra i 250 e 500 mg 3 volte al giorno.

مقالات ذات صلة

ترك الرد

من فضلك ادخل تعليقك
من فضلك ادخل اسمك هنا

- Advertisment -
Google search engine

الأكثر شهرة

احدث التعليقات

Chris Baureg على Vivamus ullamcorper arcu sed diam
Alicia Rodriguez على Vivamus ullamcorper arcu sed diam
Chris Baureg على Vivamus ullamcorper arcu sed diam
Chris Baureg على Vivamus ullamcorper arcu sed diam
Alicia Rodriguez على Donec eget velit ac odio dictum tempor
Alicia Rodriguez على Fusce pellentesque feugiat volutpat
Chris Baureg على Aliquam congue malesuada mattis
Alicia Rodriguez على Aliquam congue malesuada mattis
Chris Baureg على Aliquam congue malesuada mattis
Chris Baureg على Aliquam congue malesuada mattis
Elena Gamez على Aliquam congue malesuada mattis
Alicia Rodriguez على In pellentesque vel erat non bibendum