carlo robuschi

Chi è Carlo Robuschi oggi il Migliore posturologo di Parma? lista dei TOP del settore

Spread the love

Prima di arrivare al punto iniziamo con il dire chi sono i migliore della posturologia Tra Roma, Milano, Brescia, Parla, Roma, abbiamo trovato tra i migliori curriculum quello di Carlo Robuschi uno degli più esperti in Italia per quello che concerne la branca. Ma alla domanda cosè la posturologia? ecco cosa ci risponde Robuschi:

La Posturologia è una medicina clinica integrata, basata sull’anatomia, sulla neurologia e quasi tutte le scienze di base. Studia e cerca di curare gli squilibri del “Sistema Tonico Posturale” con i riflessi propriocettivi. Riconosciuta in campo internazionale grazie ai numerosi lavori pubblicati sulle riviste più importanti e indicizzate.

La postura di un soggetto, il suo “stare eretto”, non è che il risultato di rapporti reciproci tra i vari segmenti corporei e la loro posizione nello spazio. La testa, il tronco, e gli arti, assumono una posizione nello spazio perché il sistema mio-fasciale (muscolare e connettivale) mantiene quei segmenti corporei in quella determinata posizione. I muscoli eseguono un comando proveniente dal Sistema Nervoso Centrale (SNC) che elabora delle informazioni in entrata date dai sistemi esoreccettori, endorerecettori e propriocettivi e produce le informazioni conseguenti in uscita: “dice in pratica, chi deve fare, cosa e come”. Questo sistema complesso è il Sistema Tonico Posturale.

Tra le esperienze Di Carlo Robuschi troviamo un curriculum di tutto rispetto:

Carlo Robuschi Posturologo Parla

Date Dal 2009 ad oggi
Lavoro o posizione ricoperti Terapista della Riabilitazione, Posturologo, Kinesiologo
Principali attività e responsabilità Addetto alla valutazione posturologica e protocolli di lavoro fisioterapico e kinesiologico, attuazione protocolli di lavoro in ambito fisioterapico per recuperi funzionali articolazioni, affiancamento percorsi riabilitativi post ictus/infarto, collaborazione con vari studi medici, Ortopedici, Fisiatrici, Cardiologici, Odontoiatrici per affiancamento nelle diverse patologie.
Medici con i quali collaboro:
Stefano Dallari, Cristina Burzacca, Pulzoni Luigi, Roberto Rinaldini, Uber Cattani, Paolo Adravanti, Aldo Ampollini, Dario Petriccioli, Alessandro d’Ercole, Angelo Chiesi, Cinzia Fronda. Gianni De Berti, Letizia Ruffa, Mary Poletti, Minnella Salvatore, Rocco Ferrari, Stefano Benemeglio, Stefano Ferri, Stefano Rossi, Umberto Guiducci.

La posturologia è una disciplina medica multidisciplinare che esamina i principali fili a piombo nel corpo umano. La patologia posturale è uno squilibrio di questi fili a piombo, producendo un eccesso di stress che provoca patologie muscolo-articolari e alterazioni del pattern motorio.

Lo squilibrio posturale è causato da asincronismo in uno o più sensori posturali:

  • Sensori del piede
  • Sensori mandibolari
  • Sensori visivi
  • Sensori articolari propriocettivi
  • Sensori della pelle
  • Sensori vestibolari

Le cause dello squilibrio posturale

Siamo tutti asimmetrici, a causa della nostra composizione fisica, delle abitudini e dello stile di vita. Alcuni di noi compensano questa condizione e sono privi di disturbi. Lo stesso non vale per alcuni altri.

In realtà, alcune circostanze come le condizioni di lavoro (posture prolungate, ripetitive) o traumi possono scompensare il sistema posturale. Inoltre, l’asincronismo nei sensori posturali, come ad esempio l’asimmetria mandibolare o visiva o anche l’asimmetria nel supporto posturale, produrrà uno squilibrio posturale responsabile di una serie di patologie.

La sindrome da deficit posturale si verifica quando i centri regolatori non sono in grado di effettuare una sintesi congruente delle informazioni ricevute dai vari sensori. Questa sindrome indica la scoperta di danni ai sistemi sensoriali, di trasmissione o di integrazione delle informazioni necessari per effettuare l’equilibrio posturale.

Che cos’è una sindrome da deficit posturale (PDS)?

La sindrome da deficit posturale ( o disturbo posturale del filo a piombo ) è stata descritta dal Dr. Martins Da Cuhna nel 1979. Questa sindrome si verifica a causa di un’alterazione dell’equilibrio del tono muscolare e dell’equilibrio posturale.

La PDS è caratterizzata da un quadro clinico che comprende sintomi e segni stabilometrici e clinici:

  • Il paziente si lamenta di sentirsi male stando in piedi: barcolla o prova dolore in questa posizione.
  • La registrazione stabilometrica conferma che la sua prestazione è al di fuori dei limiti normali  (il controllo delle oscillazioni posturali è anormale).
  • L’esame clinico rivela una simmetria anormale del suo tono muscolare posturale  (la regolazione dell’attività del suo tono muscolare è anormale).

Esiste però un quarto criterio che è essenziale per la diagnosi e che distingue nettamente l’approccio adottato dal posturologo dall’approccio convenzionale: manipolando uno o più input sensoriali dal sistema, alcuni segni di asimmetria vengono immediatamente modificati prima dei segni e dei sintomi della sindrome vengono infine eliminati.

Quali sono le patologie più frequenti in posturologia?

Una sintomatologia molto variabile è l’effetto dello squilibrio posturale. Oltre ai frequenti disturbi muscoloscheletrici  (dolori cervicali, cefalee, dolori lombari, ecc.) , possono manifestarsi anche sintomi di deficit della percezione  (vertigini, perdita di equilibrio, goffaggine, ecc.)  e problemi cognitivi  (scarsa concentrazione, disturbi dislessici, affaticamento , ecc . ) .

Molte patologie sono legate a squilibri posturali. Questi includono:

  • Dolore lombare cronico, sciatica ricorrente, ernia del disco
  • Gonalgia, scapulalgia, spesso coxalgia asimmetrica
  • Dolore al collo ripetitivo con torcicollo, mal di schiena – Lesione muscolare ripetitiva
  • Polialgesia e altre rappresentazioni cliniche fibromialgiche
  • Dolore persistente a seguito di protesi articolari
  • “5 o 6 volte l’anno, il mio osteopata riallinea le mie vertebre”
  • Dislessia, disgrafia
  • Tendinopatia ripetitiva
  • Distorsioni ripetitive
  • vertigini posturali
  • Speroni calcaneari irritanti
  • La sindrome di Morton
  • Alluce valgo
  • Fascite plantare
  • Prestazioni ridotte
  • Ipertonia muscolare dolorosa localizzata resistente al trattamento
  • mal di testa
  • Scoliosi

Quali sono gli esami attualmente condotti in Posturologia?

  • Barrato test asse verticale
  • prova scapolare
  • La prova della schiuma di Bassani
  • Prova del rotatore
  • Podoscopio di prova
  • Test di convergenza tonica
  • Prova di copertina
  • Maddox test
  • Test occhio-mano
  • Prova della cicatrice
  • test di Romberg
  • Test di abbattimento
  • Test sinottico
  • Prova di passo
  • Test di antepulsione passivo
  • Test di rotazione e test di estensione della testa

Come deve essere trattato un paziente “squilibrato posturale”?

Lo scopo del trattamento posturale è modificare l’input del sistema manipolando i sensori posturali per una riprogrammazione ottimale del tono muscolare. L’obiettivo è alleviare le patologie da stress e migliorare le prestazioni dei sensori.

Il trattamento dei pazienti con squilibri posturali è spesso multidisciplinare.

Il trattamento posturale richiede il coinvolgimento di diversi specialisti che lavorano in collaborazione secondo i sensori implicati nella patologia:

  • Riequilibrio del sistema muscolo-articolare: osteopata, fisioterapista
  • Produzione di un’ortesi plantare: podologo
  • Riabilitazione ortottica: ortottista
  • Prescrizione di prismi ottici: oculista
  • Trattamento del tessuto cicatriziale patogeno: medico, fisioterapista
  • Applicazione di un tutore o trattamento occlusale: dentista
  • Riabilitazione linguale, fonazione e ventilazione: logopedista, fisioterapista
  • Riabilitazione vestibolare: fisioterapista, specialista ORL
  • Stabilizzazione del nuovo stato posturale a seguito del trattamento: fisioterapista, medico riabilitatore
  • Consigli sull’ergonomia per ridurre l’incidenza delle posture iatrogene: posturologo
  • Medico di medicina generale e reumatologo per la diagnosi preliminare e il coordinamento

Ogni posturologo può quindi diventare la persona che dirige il trattamento posturale multidisciplinare, ma non deve mai sostituire l’esperienza di nessuno degli altri specialisti.

Riabilitazione posturale

scheletro-class5

Tutti i trattamenti posturali devono essere integrati da un’adeguata riabilitazione per stabilizzare il nuovo stato posturale.

Questo trattamento riabilitativo sarà specifico per ogni categoria di squilibrio posturale.

Illustrazione: caso clinico

Esempio di riabilitazione di un paziente con squilibrio posturale di classe 4:

  • Tecniche di decoaptazione longitudinale e trasversale più semplici per l’anca
  • Tecnica di contrazione isometrica contro la resistenza del rotatore interno
  • Massaggio profondo trasverso della fascia ileotibiale contratta
  • Allungamento dello psoas contratto e dei muscoli quadrati lombari
  • Tonificazione del quadricipite
  • Rilancio della cerniera dorsolombare (esercizio della Sfinge)

Lavoro o posizione ricoperti Terapista della Riabilitazione, Posturologo, Kinesiologo
Principali attività e responsabilità Addetto alla valutazione posturologica e protocolli di lavoro fisioterapico e kinesiologico, attuazione protocolli di lavoro in ambito fisioterapico per recuperi funzionali articolazioni, affiancamento percorsi riabilitativi post ictus/infarto, collaborazione con vari studi medici, Ortopedici, Fisiatrici, Cardiologici, Odontoiatrici per affiancamento nelle diverse patologie.

Medici con i quali collaboro:
Stefano Dallari, Cristina Burzacca, Pulzoni Luigi, Roberto Rinaldini, Uber Cattani, Paolo Adravanti, Aldo Ampollini, Dario Petriccioli, Alessandro d’Ercole, Angelo Chiesi, Cinzia Fronda. Gianni De Berti, Letizia Ruffa, Mary Poletti, Minnella Salvatore, Rocco Ferrari, Stefano Benemeglio, Stefano Ferri, Stefano Rossi, Umberto Guiducci.

Curriculum vitae
Addetto alla valutazione posturologica e protocolli di lavoro fisioterapico e kinesiologico, attuazione protocolli di lavoro in ambito fisioterapico per recuperi funzionali articolazioni, affiancamento percorsi riabilitativi post ictus/infarto, collaborazione con vari studi medici, Ortopedici, Fisiatrici, Cardiologici, Odontoiatrici per affiancamento nelle diverse patologie.
Medici con i quali collaboro:
Stefano Dallari, Cristina Burzacca, Pulzoni Luigi, Roberto Rinaldini, Uber Cattani, Paolo Adravanti, Aldo Ampollini, Dario Petriccioli, Alessandro d’Ercole, Angelo Chiesi, Cinzia Fronda. Gianni De Berti, Letizia Ruffa, Mary Poletti, Minnella Salvatore, Rocco Ferrari, Stefano Benemeglio, Stefano Ferri, Stefano Rossi, Umberto Guiducci.
Note
Amministratore Delegato Meeting Club, via Montanara n° 2 – 43100 Parma
Posturologia, Kinesiologia, riabilitazione, Fitness integrato
Risultati
DAL 2007 AD OGGI

Laurea, Diploma, Master

Posturologia, Kinesiologia, Tecniche Riabilitative, RPG,
Tecniche terapiche ( Soushard, Feldenkrais, McKenzie, Fasciale, Rolfing )
nutrizione legata allo sport, integrazione e supplementazione.

Vari, tutti documentabili con attestati, diplomi nominativi

03/2007

Formazione Accademica

.Analisi Posturale Integrata del sistema Cranio-Sacrale e Fasciale

A:I:R:O:P:Associazione Italiana per la Rieducazione Occluso-Posturale
L-U-Me-N-Oli.S.

04/2004
Attestato di frequenza

Specializzazione in Kinesiologia Posturologica Applicata

Centro Kinesiologico – Milano

07/2002
Laurea

Diploma di responsabile programmi di allenamento per
attività motorie conseguito presso

E.F.E.S.O. – Bologna
Regione Emilia Romagna

Equiparazione ISEF alla Laurea in Scienze Motorie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *