Archivi tag: gare

Doina Gorun: alla conquista di Instagram

Bisogna fare di tutto per superare gli ostacoli senza abbattersi mai… Sono le parole di una donna che ha superato il più impossibile degli ostacoli, non bisogne lasciarsi condizionare dagli eventi del tempo da nessuno qualunque cosa tu possa fare, qualsiasi sogno tu possa sognare, comincia. Lei si chiama Doina Gorun  segno zodiacale bilancia, IFBB Personal Fitness Trainers Certification (CPFT) è una ragazzina che sa il fatto suo;  Una donna  senza paura, elegante, bella, forte , ma soprattutto una vita per lo spot tra sacrifico ed abnegazione assoluta, e cosi che si presenta  il nostro personaggio con il suo incredibile curriculum la rende una personalità veramente interessante il suo profilo Instagram che cresce in maniera esponenziale a migliaia di followers e le sue foto fanno il giorno del mondo. Sembrerebbe che si sia già stato detto tutto su di lei, durante la nostra intervista, si è dimostrata simpatica, volenterosa di raccontarci del suo lavoro, delle sue passioni e dei suoi progetti futuri. E’ quindi con estremo piacere che vi presentiamo Doina Gorun , sicuri che vi conquisterà allo stesso modo in cui ha conquistato noi!

Ci racconti in breve il tuo percorso formativo ?

Sono diplomata in lingue, studiato 3 anni lettere e filosofia, diplomata in chitarra classica a conservatorio.
Per quanto riguarda invece la mia passione che è diventata poi il mio lavoro, (CPFT) Personal Fitness Trainers certification IFBB.

Per farti conoscere meglio ai nostri lettori gli atleti facciamo sempre una domanda di rito: come è nata questa tua passione?

Ho sempre fatto danza, fino all’età di 19 anni, momento in cui ho deciso di mettermi in gioco.
Ho deciso di volermi mettere in discussione non solo con gli altri, ma soprattutto con me stessa, ero curiosa di vedere fin dove potevo arrivare, fin dove potevo spingermi e conoscere i miei limiti, per affrontarli e superarli. E così ebbe inizio questa sfida con me stessa dura da ormai 8 anni.

Oggi guardandoti allo specchio come ti definisci?

mi definisco una donna atleticamente soddisfatta e pronta a trasmettere le mie conoscenze e nozioni apprese in questi anni alle mie atlete ed alle persone che decidono di affidarsi a me come Personal Trainer, Motivatore e coach.

Ci racconti tutto dall’inizio come ti sei avvicina a questo sport?

Ho iniziato ad allenarmi in palestra all’età di 19 anni, per me stessa, incosciente di dove sarei arrivata. Ero solo una ragazzina, già con la testa sulle spalle e pronta a sacrificare molte delle abitudini e distrazioni classiche di quell’età per dimostrare a me stessa che potevo essere ed arrivare dove volevo. Dopo qualche mese che mi allenavo ho deciso di farmi seguire da un preparatore atletico, il quale ha visto in me un potenziale e mi ha consigliato di provare a mettermi in discussione gareggiando. Ho quindi intrapreso una vera a propria preparazione, fino ad arrivare al mio primo palco. Sono poche le competizioni che non ho vinto, e senza rendermene conto sono diventata professionista all’età di 25 anni fino a partecipare alla tanto ambita competizione di Las Vegas, nel settembre 2017 “Mr. Olympia”.

Cosa ti piace di questo sport?

il bello di questo sport? che non è per tutti, che niente è regalato, che tutto dipende da te e da quanto sei disposto a dare per arrivare e confermarti. è uno sport che non finisce mai, che ti riempie la vita, che lo si fa con una determinata logica e con un determinato fine. è uno sport che porta dietro uno studio ed una conoscenza su se stessi molto più profonda di qualsiasi altro sport, andando a toccare tantissimi temi, e la trovo una cosa estremamente affascinante se fatta con intelligenza.

Hai un motto? “corro perché che devo, corro perché che posso, corro perché voglio vedere fin dove posso arrivare prima di dovermi fermare.”

Cosa significa per te essere bella?

Essere bella è una condizione mentale, essere belle significa accettarsi, rispettarsi ed amarsi, sentirsi giusta perché sei e fai ciò che ami. e quando ti senti così anche gli altri ti vedono bella.

Credi in Dio ? o meglio a cosa credi?

io credo nel bene, un dio lo si può chiamare in qualsiasi modo, Gesù, Buddha, Allah… trattasi sempre di una figura buona che ci insegna a vivere in modo corretto.

Pensi che questo spot ti abbia cambiato? e se sì in cosa? :

Si decisamente. questo sport ti porta ad imprigionarti nel tuo corpo, e ad entrare in una condizione dalla quale è difficile uscirne. Diventa come una dipendenza. quindi in questo senso mi ha cambiata, trovo difficile fare una vita mondana, o condurre le mie giornate senza programmarle. Sicuramente questo sport ti insegna a sopportare il sacrificio, ti insegna la dedizione, che tutto ciò che vuoi lo si deve guadagnare, e che non ti regala niente nessuno.

Molte volte si sente parlare di un eccessivo utilizzo di integratori tu cosa ne pensi a riguardo?

Come dico sempre “AMATI E TI AMERANNO“. Quando dico “amati” intendo esattamente questo, rispettare te stessa, te come donna ed il tuo corpo.  io da donna penso che sia possibile mantenere la femminilità, essere belle ed eleganti anche se muscolose. l’eccessivo utilizzo di integrazione porta esattamente l’opposto.

Ci sono stati momenti scoraggianti in cui stavi per mollare tutto?

Si tantissime volte! ma non ho mai mollato , a costo di non essere al top del top, non ho mai lasciato inconcluso un percorso iniziato.

il tuo rapporto con l’ambizione?

sono molta ambiziosa, è proprio la mia ambizione che mi ha portata cosi in alto. non ho mai sognato di fare qualcosa o diventare qualcuno, ma ho sempre ambito a questo: lasciare un ricordo di me.

Come definisci il tuo stile o meglio che capo di abbigliamento non deve mai mancare nel tuo guardaroba?: stile sportivissimo! non mancano mai leggins, top e felpa. ah ovviamente anche i tacchi ogni tanto si fanno ricordare….

Come ti piacerebbe essere ricordata da 100 anni? : come una delle poche atlete italiane che hanno calcato il palco del mr Olympia, con un palmares atletico invidiabile.

il tuo rapporto con i social?  mi potete trovare su  instagram: doina.gorun_pro.ifbb
facebook: Doina Gorun Ifbb Pro Woman Physique. andate voi a scoprirlo.

Una tua citazione una frase che ripeti spesso: “amati e ti ameranno”

Sei ottimista o pessimista sul futuro?

siamo noi gli artefici del nostro futuro. non serve essere pessimisti, non porta da nessuna parte. bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare a testa bassa verso il proprio obbiettivo.

Chi sono dei riferimenti o una persona in particolare che ti ha aiutato a nei momenti più difficili?

La mamma. Come sempre, per chiunque, l’unica.

Tre consigli che daresti per chi si avvicina a questo sport?

Pazienza – perseveranza – intelligenza

Ad un giovane atleta che voglia intraprendere un percorso di bodybuilding natural che consigli fondamentali daresti ?

Di non dar retta alle critiche di chi ha deciso di vivere questo sport in modo diverso.

Se potessi tornare indietro, faresti qualcosa di diverso a livello professionale o di formazione nella tua vita ?

assolutamente no, nessun rimpianto e nessun rimorso.

Un ultimo domanda … il senso della vita?

Essere ciò che siamo, diventare ciò che siamo capaci di diventare, questo è il solo fine della vita.

Premi importanti vinti: campionati italiani ifbb 2012 – ifbb european championships 2012 overall – arnold classic 2012 overall – arnold classic 2015 overall – nathalia melo classi 2015 overall – elvs praga 2015 – ifbb san josè pro 2017 (qualificante per Miss Olympia 2017) – partecipante miss Olympia 2017.

 

 

Intervista a Asia Carletti: POWER OF HANDS

 Franco Fasciolo credit

FOTO CREDIT Franco Fasciolo

Non potevamo aprire la nostra intervista con un titolo migliore POWER OF HANDS il potere nelle mani, si perché l’ospite d’eccezione di oggi ha una peculiarità interessante, la contrapposizione fra la grazia di una modella e la forza atletica di uno sport che per comodità spesso lo si associa ad un mondo prettamente maschile. Lei si chiama Asia Carletti nata a Roma il suo segno zodiacale è Leone, in una breve nota autobiografiche Asia si definisci Tenace, appassionata, Umana, gioiosa e leggendo questa breve intervista lo si capisce che lo è veramente…una donna interessante anche sotto altri punti di vista come la sua filosofia, come la causa che sostiene, cioè contribuire a rendere il pianeta un posto migliore… Libera, timida, con occhi magnetici come un magnifico ritratto  for ever young,  Con l’espressione che sembra strappata ad un  opera di Modigliani, un sorriso dolce,  Asia si nutre di tutte le creative passioni che le animano lo spirito – e dice: non nascondo il mio amore per quel popolo custode di grande saggezza che sa opporre la pace alla miseria, per Buddha, Gandhi e per tutti i profeti della nonviolenza. Allora Lasciamo che sia lei a raccontarlo e a raccontarsi.

Ci racconti dall’inizio la tua avvenuta sportiva nel kick boxing?

Inizia tutto nel 2009 quando entrando in una sudata sala da kick boxing, scopro in quegli odori il sapore di casa.

Come ti vedi tra 5 anni?: Stesso sorriso ed entusiasmo, determinata ancora a spronare chi incontro a realizzare la propria felicità, senza limiti né impedimenti.

Cosa ti piace del kick boxing?

Della kick boxing amo la rappresentazione della vita: è tutto nelle mie mani, più mi ascolto più posso usarmi, l’avversario è la mia “causa esterna”. Cosa fa lui in parte è determinato da me, in parte è la sua libertà. Ma come reagisco io determina se vinco o se perdo.

Pensi che questo spot ti abbia cambiato? e se sì in cosa soprattutto.

Questo sport è stata una finestra sulla realtà, e quando ho iniziato ha sicuramente svegliato una Parte di me che non conoscevo proprio, quella capace di sforzarsi e sfidarsi. Oggi vivo di questo

Ci sono stati momenti scoraggianti in cui stavi per mollare tutto?

Una protrusione e un’ernia hanno fatto vacillare i miei piani. Più mi si diceva che avrei dovuto mollare tutto, più dentro di me si faceva preponderante il desiderio di vincere saggiamente su tutto ciò, e aiutare con la mia vittoria le persone che avrei incontrato sul mio percorso. Da chi ha un dolore con cui convive convinto che sia definitivo, a chi vuole migliorare semplicemente il rapporto con il proprio corpo. Questa vita va vissuta a pieno

Come definisci il tuo stile o meglio che capo di abbigliamento non deve mai mancare nel tuo guardaroba?

Pantaloncini e top che domande. Anche se un bel vestito mi risveglia una femminilità “femmina” che non guasta mai.

Una tua citazione una frase che ripeti spesso

La forza della spada dipende da chi la impugna.

Chi sono dei riferimenti o una persona in particolare che ti ha aiutato a nei momenti più difficili?

La mia famiglia e il Buddismo di Nichiren Daishonin. Sono come una lanterna nell’oscurità

Un ultima domanda … il senso della vita?

Scegliamo questa vita perché sia la Nostra vittoria, non è davvero importante COSA quanto COME lo viviamo. Siamo tutti assolutamente connessi e la vera vittoria è sforzarmi di migliorare, e gioire incoraggiando gli altri a fare lo stesso; la felicità è vincere sulle Nostre debolezze, è una nostra ricerca che non trova risposta altrove se non nelle Nostre azioni per creare valore

 

 

 

asia carletti

 

Tutti i diritti  sono riservate.

credit photo Franco Fasciolo

http://www.francofasciolo.com/

https://www.facebook.com/francofasciolo